Italiano Italiano  Malagasy Malagasy
Francais Francais  English    English
 
Re-Sat
A RDB
Antananarivo
B Radio Faniry
Antsiranana
C Radio Hafaliana
Anbanja
D Radio JRDB
Mahajanga
E Radio
Mandritsara
F Radio Diocèse
Fenerive Est
G RDB
Ambatondrazaka
H Radio Diocèse
Toamasina
I Radio Fafy
Tsiroanomandidy
J RDB
Miarinarivo
K RDB
Moramanga
L Radio Belo
Tsiribihina
M Radio Zarasoa
Betafo
N Radio Haja
Antsirabe
O Radio Fanasina
Morondava
P Radio Diocèse
Ambositra
Q Radio Aina
Mananjary
R Radio Tsiry
Fianaratsoa
S Radio Rakama
Vohipeno
T Radio Diocèse
Morombe
U Radio
Avec Ihosy
V Radio Mazava
Ankililoaka
W Radio Diocèse
Farafangana
X RDB
Toliara
Y Radio Lafa
Toalanaro

Rete Satellitare


Descrizione Progetto Re-Sat

Quando la Radio Don Bosco, tra le prime radio private del Madagascar, cominciò a diffondere i suoi programmi, la Conferenza Episcopale del Madagascar, attraverso la persona di Mons. Philibert Randriambololona, Presidente della Commissione per le Comunicazioni Sociali, invitò la Radio Don Bosco a studiare un progetto di creazione di radio cattoliche in Madagascar e alla loro messa in rete. Da questa proposta nacque il progetto ReSat, studiato e messo a punto da don Cosimo Alvati, allora direttore di Radio Don Bosco, e da don Rosario Salerno, responsabile delle risorse umane. Il progetto consiste nel creare una radio cattolica in ogni diocesi del Madagascar (sono 21 le diocesi), e metterle in comunicazione tra di loro attraverso una rete satellitare, di modo che le radio locali potessero riceve dei programmi a carattere nazionale prodotti dalla Radio Don Bosco.


Distribuzione Re-Sat nel Madagascar 

 

 

Re-Sat Madagascar

Le fasi del progetto

Varie sono state le tappe per al realizzazione di questo progetto:

La prima tappa è stata quella di formare i team delle radio locali. A partire dal 2003, sono stati organizzati vari corsi presso la sede di Radio Don Bosco ad Ivato, per preparare il personale, come: direttori, giornalisti, tecnici, animatori. Centinaia di giovani si sono avvicendati durante un periodo di due anni. Questi corsi si sono protratti fino al 2005.

La seconda tappa è stata quella della realizzazione tecnica delle radio locali. Una volta pronto il materiale tecnico, si è provveduto alle varie istallazioni (alta frequenza, bassa frequenza e sistema satellitare).

La terza fase è stata l'apertura ufficiale delle singole stazioni di radiodiffusione.

Attualmente sono 16 le radio diocesane che trasmettono. Oltre alla programmazione locale, importante per una radio di prossimità, queste radio ricevono puntualmente dei programmi da Radio Don Bosco che vengono ritrasmessi in diretta o in differita nelle varie regioni del Madagascar. I Notiziari, i programmi educativi e di sviluppo, e anche i programmi religiosi possono essere ascoltati in tutta l'isola. Si pensa che circa 3.000.000 di ascoltatori seguono questi programmi a carattere nazionale.

Nonostante i numerosi problemi di origine tecnica e a volte anche burocratica, questo progetto ha avuto una risonanza positiva non solo all'interno del Madagscar, ma anche nel Continente Africano.